Internet Addiction Un breve riassunto …

Internet Addiction Un breve riassunto ...

Astratto

parole chiave: Dipendenza, Computer, Internet, riavviare, il trattamento.

INTRODUZIONE

CLASSIFICAZIONE

I criteri diagnostici per IAD

Beard [2] raccomanda che i seguenti cinque criteri diagnostici sono necessari per una diagnosi di dipendenza da Internet: (1) si preoccupa di Internet (pensa a precedenti attività online o anticipare la prossima sessione online); (2) deve utilizzare Internet con una maggiore quantità di tempo al fine di raggiungere la soddisfazione; (3) ha compiuto sforzi infruttuosi per controllare, ridurre o interrompere l’utilizzo di Internet; (4) è inquieto, lunatico, depresso, o irritabile quando si tenta di ridurre o interrompere l’uso di Internet; (5) è rimasto in linea più a lungo di quanto inizialmente previsto. Inoltre, almeno una delle seguenti devono essere presenti: (6) ha compromesso o rischiato la perdita di una relazione significativa, il lavoro, opportunità di istruzione o di carriera a causa di Internet; (7) ha mentito ai familiari, terapeuta, o altri per nascondere l’entità del coinvolgimento con Internet; (8) utilizza Internet come un modo per sfuggire dai problemi o di alleviare un umore disforico (ad esempio sentimenti di impotenza, senso di colpa, ansia, depressione) [2].

PREVALENZA

La notevole variabilità dei tassi di prevalenza riportati per IAD (tra lo 0,3% e il 38%) [28] può essere attribuibile al fatto che i criteri diagnostici e questionari di valutazione utilizzati per la diagnosi variano da paese a paese e gli studi spesso usano campioni altamente selettivi di sondaggi on-line [ 7]. Nella loro revisione Weinstein e Lejoyeux [1] riferiscono che le indagini negli Stati Uniti e in Europa hanno indicato tassi di prevalenza che varia tra 1,5% e 8,2%. Altri rapporti posto i tassi tra il 6% e il 18,5% [29].

EZIOLOGIA

VULNERABILITÀ neurobiologiche

Mi sento tecnologia ha portato tanta gioia nella mia vita. Nessun’altra attività mi rilassa o mi stimola come la tecnologia. Tuttavia, quando la depressione colpisce, tendo a usare la tecnologia come un modo di ritirarsi e di isolamento.

RINFORZO / RICOMPENSA

Cosa c’è di così gratificante su Internet e videogiochi uso che potrebbe diventare una dipendenza? La teoria è che gli utenti della tecnologia Digital Experience strati multipli di ricompensa quando usano varie applicazioni informatiche. Le funzioni di Internet su un programma di rinforzo a rapporto variabile (VRRS), così come il gioco d’azzardo [29]. Qualunque sia l’applicazione (surf in generale, la pornografia, chat room, bacheche, siti di social networking, videogiochi, e-mail, sms, applicazioni cloud e giochi, ecc), queste attività a sostenere le strutture di ricompensa imprevedibili e variabili. La ricompensa esperienza è intensificata quando combinato con l’umore migliorando / stimolanti contenuti. Esempi di questo sarebbe la pornografia (stimolazione sessuale), videogiochi (ad esempio diverse ricompense sociali, l’identificazione con un eroe, grafica immersive), siti di incontri (romantica fantasia), il poker online (finanziaria) e la chat particolare interesse camere o bacheche (senso di appartenenza) [29, 37].

predisposizione biologica

Vi è una crescente evidenza che non ci può essere una predisposizione genetica a comportamenti di dipendenza [38, 39]. La teoria è che le persone con questa predisposizione non hanno un adeguato numero di recettori della dopamina o hanno una quantità insufficiente di serotonina / dopamina [2], avendo in tal modo difficoltà a sperimentare livelli normali di piacere nelle attività che la maggior parte delle persone avrebbero trovato gratificante. Per aumentare il piacere, questi individui sono più propensi a cercare maggiore impegno media in comportamenti che stimolano un aumento di dopamina, di fatto dando loro più ricompensa, ma mettendoli a rischio più elevato di dipendenza.

SALUTE MENTALE VULNERABILITÀ

IL TRATTAMENTO DEI Internet Addiction

Vi è un consenso generale che l’astinenza totale da Internet non dovrebbe essere l’obiettivo degli interventi e che, invece, una astinenza da applicazioni problematiche e un utilizzo di Internet controllato ed equilibrato dovrebbe essere raggiunto [6]. I paragrafi che seguono illustrano le varie opzioni di trattamento per IAD che esistono oggi. A meno studi che esaminano l’efficacia dei trattamenti illustrati non sono disponibili, sono anche previste conclusioni sull’efficacia dei trattamenti presentati. Purtroppo, la maggior parte degli studi di trattamento erano di scarsa qualità metodologica e utilizzato un design intra-gruppo.

Approcci non-psicologici

Alcuni autori citati che l’esercizio fisico potrebbe compensare la diminuzione del livello di dopamina a causa di utilizzo online diminuito [52]. Inoltre, esercizio sportivo prescrizioni utilizzati nel corso della terapia di gruppo cognitivo comportamentale possono aumentare l’effetto dell’intervento per IAD [53].

approcci psicologici

Peukert et al. [7] suggeriscono che gli interventi con i familiari o altri parenti, come Comunità di rinforzo e la formazione della famiglia [57] potrebbero essere utili nel migliorare la motivazione di un tossicodipendente di tagliare l’uso di Internet, anche se i revisori notare che studi di controllo con non esistono parenti ad oggi.

Twohig e Crosby [60] hanno utilizzato un protocollo di terapia accettazione Impegno (ACT) tra cui diversi esercizi regolato per adattarsi al meglio le problematiche con cui il campione fatica a trattare sei maschi adulti che soffrono di un problema di visualizzazione pornografia su Internet. Il trattamento ha comportato una riduzione dell’85% nella visualizzazione a livello post-trattamento con risultati mantenimento in tre mesi di follow-up (riduzione del 83% nella pornografia).

Trattamenti multimodali

Nel loro studio di trattamento, Du, Jiang, e Vance [67] ha rilevato che multimodale gruppo scolastico a base di CBT (compresa la formazione dei genitori, la formazione degli insegnanti, e il gruppo CBT) è stato efficace per adolescenti con IAD (n = 23), in particolare nel miglioramento emotivo stato e regolazione capacità, stile di comportamento e di auto-gestione. L’effetto di un altro intervento multimodale composto di terapia breve soluzione focalizzata (SFBT), terapia familiare, e CT è stata studiata tra 52 adolescenti con IAD in Cina. Dopo tre mesi di trattamento, i punteggi su scala IAD (IAD-DQ), i punteggi sulla SCL-90, e la quantità di tempo trascorso online è diminuito in modo significativo [68]. Orzack et al. [69] hanno utilizzato un programma psicoeducativo, che combina prospettive teoriche psicodinamiche e cognitivo-comportamentali, utilizzando una combinazione di disponibilità al cambiamento (RTC), CBT e MI interventi per il trattamento di un gruppo di 35 uomini coinvolti nel comportamento sessuale di Internet-enabled problematico (IESB ). In questo gruppo di trattamento, la qualità della vita aumentata e il livello di sintomi depressivi diminuito dopo 16 sessioni di trattamento (settimanali), ma il livello di utilizzo di Internet problematico riuscito a ridurre significativamente [69]. Dipendenza da Internet relativi punteggi dei sintomi significativamente diminuita dopo che un gruppo di 23 studenti delle scuole medie con IAD sono stati trattati con terapia comportamentale (BT) o CT, trattamento di disintossicazione, la riabilitazione psico-sociale, la modellazione personalità e formazione dei genitori [70]. Pertanto, gli autori hanno concluso che la psicoterapia, in particolare CT e BT sono stati efficaci nel trattamento di studenti delle scuole medie con IAD. Shek, Tang, e Lo [71] ha descritto un programma di consulenza multi-livello progettata per i giovani con IAD Sulla base delle risposte di 59 clienti. I risultati di questo studio suggeriscono che questo programma di consulenza a più livelli (tra cui consulenza, MI, prospettiva familiare, il lavoro caso e il lavoro di gruppo) promette di aiutare i giovani con IAD. punteggi Internet addiction sintomi significativamente diminuito, ma il programma non è riuscito ad aumentare il benessere psicologico in modo significativo. Un programma di gruppo di consulenza di sei settimane (tra cui CBT, la formazione competenza sociale, la formazione di strategie e la formazione delle abilità di comunicazione auto-controllo) ha dimostrato di essere efficace su 24 studenti universitari internet-addicted in Cina [72]. Gli autori hanno riportato che i adattate punteggi CIAS-R del gruppo sperimentale erano significativamente inferiori a quelli del gruppo di controllo post-trattamento.

Il Programma RESTART

Gli autori di questo articolo sono attualmente, o sono stati, affiliata con il riavvio: Internet Addiction Recovery Program [73] in Fall City, Washington. Il riavviare il programma è un programma di recupero dipendenza da Internet del ricoverato che integra la tecnologia di disintossicazione (nessuna tecnologia per 45 a 90 giorni), droga e alcol trattamento, 12 fase di lavoro, la terapia cognitivo-comportamentale (CBT), terapia a base di avventura sperimentale, la terapia di accettazione e impegno ( ACT), del cervello migliorando gli interventi, la terapia assistita degli animali, colloqui motivazionali (MI), la consapevolezza di prevenzione delle ricadute base (MBRP), mindfulness basato riduzione dello stress (MBSR), psicoterapia di gruppo interpersonale, psicoterapia individuale, trattamenti personalizzati per i disturbi concomitanti, psico gruppi educativi (visioning vita, educazione dipendenza, la comunicazione e la formazione assertività, abilità sociali, abilità di vita, vita piano di equilibrio), i trattamenti post-terapia (monitoraggio dell’uso della tecnologia, psicoterapia in corso e lavoro di gruppo), e la cura continua (trattamento ambulatoriale) in un individualizzato , approccio olistico.

I primi risultati di un OQ45.2 in corso [74] di studio (una misura auto-riferito di disagio soggettivo, le relazioni interpersonali e le prestazioni ruolo sociale valutati su base settimanale) degli effetti a breve termine di 19 adulti che completano il 45+ giorni il programma ha mostrato un aumento del punteggio dopo il trattamento. Settantaquattro per cento dei partecipanti ha mostrato un significativo miglioramento clinico, il 21% dei partecipanti ha mostrato alcun cambiamento affidabile, e il 5% è peggiorato. I risultati devono essere considerati come preliminari a causa del piccolo campione di studio, la misura self-report e la mancanza di un gruppo di controllo. Nonostante queste limitazioni, è dimostrato che il programma è responsabile della maggior parte dei miglioramenti dimostrato.

CONCLUSIONE

Come si può vedere da questa breve rassegna, il campo della dipendenza da Internet sta avanzando rapidamente, anche senza il suo riconoscimento ufficiale come una dipendenza comportamentale separato e distinto e con continuo disaccordo su criteri diagnostici. Il dibattito in corso se IAD dovrebbe essere classificato come una dipendenza (comportamentale), un disturbo del controllo degli impulsi o addirittura un disturbo ossessivo compulsivo non può essere risolta in modo soddisfacente in questo documento. Ma i sintomi che abbiamo osservato nella pratica clinica mostrano una grande quantità di sovrapposizione con i sintomi comunemente associati con le dipendenze (comportamentali). Inoltre non è chiaro a questo giorno se i meccanismi alla base responsabili del comportamento di dipendenza sono gli stessi in diversi tipi di IAD (dipendenza ad esempio in linea sessuali, giochi online, e il surf eccessiva). Dal nostro punto di vista pratico le diverse forme di IAD rientrano in una categoria, a causa di vari punti in comune Internet specifici (ad esempio, l’anonimato, l’interazione senza rischi), in comune nel comportamento sottostante (ad esempio la prevenzione, la paura, piacere, intrattenimento) e sintomi si sovrappongono (ad esempio, l’aumento della quantità di tempo trascorso on-line, la preoccupazione e altri segni di dipendenza). Tuttavia più ricerca deve essere fatto per convalidare la nostra impressione clinica.

Nonostante i numerosi limiti metodologici, la forza di questo lavoro in confronto ad altre recensioni nel corpo internazionale della letteratura affrontare la definizione, classificazione, valutazione, epidemiologia, e co-morbilità di IAD [2 -5], e per le recensioni [6 -8 ] affrontare il trattamento di IAD, è che si connette considerazioni teoriche con la pratica clinica di esperti interdisciplinari salute mentale lavorano da anni nel settore della dipendenza da Internet. Inoltre, il lavoro corrente dà una buona panoramica dello stato attuale della ricerca nel campo del trattamento internet dipendenza. Nonostante le limitazioni di cui sopra questo lavoro fornisce una breve panoramica dello stato attuale della ricerca su IAD da un punto di vista pratico e può quindi essere visto come un documento importante e utile per ulteriori ricerche e per la pratica clinica in particolare.

RINGRAZIAMENTI

Related posts

  • Come Addiction Happens – Rehab …

    Nessuno inizia uso di droghe o alcol pensare che si trasformerà in un tossicodipendente. uso di sostanze può sembrare attraente dopo aver visto amici o l’uso della famiglia, apparentemente senza conseguenze – forse un …

  • Meth Addiction Treatment Center …

    Individualizzato abuso Meth trattamento delle tossicodipendenze metamfetamina esige un pesante tributo sul malato e dei suoi cari. Il trattamento per la dipendenza da metanfetamine spesso non riesce a differenziare con precisione …

  • Come viene trattata dipendenza da cocaina, cocaina programmi di riabilitazione.

    Farmacologico Approcci Diversi farmaci commercializzati per altre malattie mostrano risultati promettenti nel ridurre il consumo di cocaina all’interno di studi clinici controllati. Tra questi, disulfiram, che viene utilizzato per …

  • Introduzione alla Smart Recovery, dipendenza e di recupero.

    Scopri il potere della scelta! ™ Programma 4-Point di SMART Recovery aiuta le persone a riprendersi da tutti i tipi di comportamenti di dipendenza, tra cui: l’alcolismo, abuso di droghe, abuso di sostanze, la tossicodipendenza, …

  • Nuovo Paradigma – Addiction Recovery …

    La gente in recupero da disturbi da uso di sostanze che hanno avuto recidive ripetute possono beneficiare di essere monitorati per almeno cinque anni dopo il trattamento, secondo un ex capo della …

  • NKY Med Clinica LLC, ambulatoriale trattamento delle tossicodipendenze.

    STAMPA MEDIA Oppiacei Aggiunta: “Se questo può accadere a me, può succedere a chiunque” 25 Agosto 2016 – 07:01 di Central Ohio oppioidi sfida: Altro trattamento sulla strada 24 agosto 2016 – 10:02 …