Hole in atrio del cuore

Hole in atrio del cuore

Anatomia del cuore

Il sangue venoso ritorna al cuore attraverso la vena cava superiore e inferiore nell’atrio destro, dove viene immagazzinato durante la sistole ventricolare destra. Durante la diastole ventricolare, il sangue scorre dal atrio destro nel ventricolo destro (Figg. 1, 2, 4, 7, 8, 9). L’atrio destro forma il margine cardiaco laterale destro ed è sopra, dietro, ea destra del ventricolo destro (Figg. 4 e 7). La maggior dell’atrio destro verso destra e anteriore per l’atrio sinistro (Figg. 4 e 7). Anteromedialmente, l’appendice atriale destra sporge dall’atrio destro e si sovrappone la radice aortica (Figg. 1 e 2). Sulla superficie esterna posteriore dell’atrio destro una cresta, il solco Terminalis (o scanalatura terminale), si estende verticalmente dalla superiore alla vena cava inferiore. Ciò corrisponde ad un fascio muscolare interna, la crista terminalis, che corre lungo il bordo di ingresso alla appendice atriale destra verso la parte anteriore dell’orifizio della vena cava superiore e al lato destro della vena cava inferiore (Figg. 8, 9). Il nodo del seno è di solito si trova al margine laterale della giunzione della vena cava superiore con l’atrio destro e l’appendice atriale, sotto o vicino al solco terminalis (scanalatura terminale) (Fig. 1 e 2).

B. Frontale (AP) roentgenogram del cuore. I componenti che formano il profilo cardiaco possono essere facilmente identificati da A di cui sopra. Un anello = valvola aortica; P = anello valvola polmonare; M = anello della valvola mitrale; T = anello valvola tricuspide. Riferimento: HURSTS CUORE, Ottava Edizione, pagine 60-61.

sezione trasversale schematica attraverso C. cuore approssimativamente al livello del secondo spazio intercostale. La relazione tra la sinistra e gli atri destro e il setto interatriale è illustrato. Sono mostrati Le posizioni relative delle valvole aortica e polmonare e le loro cuspidi. AC = cuspide anteriore; RC cuspide = destra; LC = cuspide sinistra; RCC = destra cuspide coronarica; NCC = cuspide non coronarica della valvola aortica.

Figura 2. viste esterne del cuore

superficie A. anteriore che mostra epicardico grassi *, che oscura il solco interventricolare contenente l’arteria discendente anteriore sinistra. Ao = aorta; LAA = appendice atriale sinistra; LV = ventricolo sinistro; PT = tronco polmonare; PV = vena polmonare; appendice atriale RAA = destra; RV ventricolo destro =; SVC = vena cava superiore.

superficie B. posteriore del cuore mostra l’ubicazione del posteriore arteria discendente (PDA), punto cruciale del cuore * e vena cava inferiore (IVC). LA = atrio sinistro; RA = atrio destro. Riferimento: HURSTS CUORE, Ottava Edizione, a pagina 61.

Figura 3. Sezione trasversale attraverso la base di cuore che mostra il rapporto di varie camere e grandi vasi. A = anteriore; AO = aorta; AS = setto atriale; AV = aorta; LA = atrio sinistro; LAA = appendice atriale sinistra; MV = valvola mitralica; RA = atrio destro; appendice atriale RAA = destra; P = posteriore; PT = tronco polmonare; PV = tronco polmonare; PV = valvola polmonare; TV = valvola tricuspide. Da HURSTS cuore, Ottava edizione, pagina 61)

Figura 4. vista basale del cuore che mostra il rapporto dei grossi vasi e atri. L’atrio sinistro (LA) ha un endocardio regolare mentre l’atrio destro (RA) è trabeculated. L’aorta (Ao) è posteriore al tronco polmonare (PT), ma anterior al setto atriale (AS).

Il Morfologicamente Destra Atrium

Fig.4-10a. – Il cuore nella sua posizione in situ sezionato per mostrare la posizione del atrio destro e il ventricolo destro.

Figura 4.10b. Il cuore visto da destra che mostra come le grandi vene aperte nella parte posteriore della camera atriale destra. La parte anteriore, l’appendice atriale, è visto estendendo giro l’aorta.

Figura 4.10c. Il cuore visto dall’alto che mostra come le appendici atriali circondano le radici delle grandi arterie (Sinistra appendice atriale; aorta; tronco polmonare; appendice atriale destra)

Schema – Figura 4.10c-1

Figura 4.10d. Il cuore visto posteriormente e da destra che mostra il solco tra le vene polmonari e atrio destro: solco terminalis, scanalatura di Waterston, la vena cava inferiore, vene polmonari destra, vena cava superiore.

Schema – Figura 4.10d-1

Schema – Figura 4.10e-1. La dissezione dell’atrio destro visto dalla parte anteriore che mostra il terminalis crista che separa la parte posteriore liscia venarium parete del seno e l’appendice atriale trabeculated

Schema – Figura 4.10e-2. L’atrio destro visto da destra dopo la rimozione del muro parietale e mostrando le sue superfici.

Figura 4.10f. – Sezione attraverso l’asse corto delle camere atriali che mostrano l’orientamento obliquo del setto atriale

Schema – 4.10f-1. – Figura 4.10f con l’etichettatura delle strutture.

Schema – Figura 4.10g-1. La dissezione mostrando come la vena cava inferiore superiore entra nell’atrio destro tra la crista terminalis e limbus superiore dei fossa ovale.

Schema – Figura 4.10g-2. Dissezione della parete laterale dell’atrio destro mostra la relazione della crista terminalis al cav vena inferiore, fossa ovale e il seno coronarico.

Fig.4.10h-1. Resti del vasto valvola a destra del seno venoso definito la rete di Chiari.

Schema – Figura 4.10h-1

Fig.4.10h – 1a: Aperto atrio destro che mostra il sacchetto trabecolare vasta trovato sotto l’orifizio della vena cava inferiore (la cosiddetta seno sub-Eustachio).

Figura 4.10i-1: dissezione del setto seno che mostra il tendine di Todaro. Il cuore è stato transilluminated dal ventricolo sinistro per mostrare la posizione del setto membranoso.

Schema – Figura 4.10i-1.

Figura 4.10i-2: dissezione del setto atriale da dietro mostrando limbus della fossa ovale è un ripiegamento del tetto atriale e mostra la posizione della valvola a cerniera.

Schema – Figura 4.10i-2

Tuttavia, a causa di questa architettura valvolare, come una sonda-patetnt foramen ovale non permint shunt interatriale finché la pressione atriale sinistra è superiore a quello dell’atrio destro.

La dimensione dell’apertura del seno coronarico è variabile, ma è sempre posizionato tra il setto seno e l’estensione del crista terminalis (figs.4.10l e 4.10l-1). Una vasta bande muscolari atriale è presente inferiore al foro che si estende nelle volantini della valvola tricuspide. Anche se questa è la parete dell’atrio destro, si sovrappone anche la muscolatura ventricolare dovuta alla bassa fissaggio dei lembi tricuspide. La zona non è parte del setto atriale.

Figura 4.10j-1: Transilluminazione fo il setto atriale mostra la posizione delle fossa ovale

Figura 4.10j-2: Figura 4.10j-1: e schematica del Fig.4.10j-1

Figura 4.10k-1: Il cuore con un foramenn ovale sonda brevetto. La sonda è stata passata attraverso ° divario tra la valvola eflap ° e limbus superiore

Schema – Figura 4.10k-2

Figura 4.10l: La superficie del setto dell’atrio destro mostra la relationsip della fossa ovale per l’ostio del seno coronarico.

Schema – Figura 4.10l-1

Figura 4.10m: La morfologia differente delle appendici atriali destra e sinistra.

Schema – Figura 4.10m-1

FIGURA 8 – quattro camere del cuore che mostra le differenze morfologiche tra le quattro camere. L’atrio destro (RA) è più trabeculated di sinistra (LA), e il ventricolo destro è maggiore e grossolanamente trabeculated rispetto al ventricolo sinistro (LV). AS = setto atriale; MV = valvola mitralica; TV = valvola tricuspide; VS = setto ventricolare. Da HURSTS cuore, Ottava edizione, pagina 66).

FIGURA 5 – vista in sezione trasversale del cuore mostrando valvola aortica (AV), tronco polmonare (PT), origine della destra (R) e sinistro principale (LM), arterie coronarie, della tricuspide (TV) e le valvole mitrale (MV), e setto atriale (AS). A = anteriore; P = posteriore. (Da HURSTS cuore, Ottava edizione, pagina 63)

FIGURA 5A – Modello mostrando setto interventricolare muscolare (MVS) (frecce nere) e la porzione membranosa del setto ventricolare (MPVS) (frecce bianche) .LV = ventricolo sinistro; MV = valvola mitrale.

FIGURA 6 – Long-asse del lato destro del cuore ventricolo destro (RV), atrio destro (RA) e valvola tricuspide (TV). Le pareti RV sono fortemente trabeculated. (Da HURSTS cuore, Ottava edizione, pagina 64).

Figura 7 – Primo piano di dell’atrio destro che mostra setto atriale (AS), forame ovale (FO), ingresso al orifizio del seno coronarico (freccia), e valvola tricuspide (TV). Da HURSTS cuore, Ottava edizione, a pagina 65.

Figura 1D: Rappresentazione schematica dei tre componenti di base del ventricolo destro e sinistro. Ciascuno ha una componente di ingresso contenente valvola atrioventricolare; una zona trabecolare apicale; e un componente di uscita sostenere una valvola arteriosa.

Ogni ventricolo ha fondamentalmente lo stesso modello, composto da una valvola di ingresso atrioventricolare e il suo apparato tensione, un corpo e una valvola di uscita arteriosa. Come con gli atri, vi sono importanti differenze morfologiche tra i ventricoli che consentono loro distinzione clinica. Pertanto, ogni ventricolo è descritto concentrando sulle sue valvole di ingresso e di uscita, e quindi segue una descrizione del setto interventricolare. I ventricoli sono descritti in termini di tre parti. un ingresso, contenente una valvola atrioventricolare e il suo apparato tensione; un corpo trabecolare; e una presa di supporto una valvola arteriosa. In modo simile, il setto interventricolare muscolare è descritto come composto di ingresso (che separa le valvole atrioventricolari); trabecolare (tra le zone trabecolari); e uscita (tra le valvole arteriose) porzioni. Questa divisione non è destinato a indicare che le porzioni di ingresso e uscita del ventricolo mancano trabeculations, anche se in molti luoghi che hanno pareti lisce. Piuttosto indica che le zone trabecolari apicali sono le valvole atrio-ventricolare più trabeculated e più caratteristici è simile in ogni ventricolo (figg. 1D-1 & 1D-2) anche se le differenze distintive esistono e saranno descritti nelle sezioni dedicate alla tricuspide e mitrale. Fondamentalmente, ogni valvola è costituita da una serie di foglietti costituiti da un nucleo di tessuto fibroso, il supporto maior di questo essere dell’anulus atrioventricolare. Il nucleo è denominata fibrosa ed è continua distalmente con corde tendinee. Il corde tendinee, composta di collagene denso, sono a loro volta attaccato al miocardio ventricolare, la maggior parte provenienti da muscoli papillari specializzati ma alcune corde prendendo origine dalle pareti ventricolari Il corde e muscoli papillari compongono l’apparato valvolare tensione.

Figure1D-1: tricuspide (inferiori) Il mitrale rimosso (in alto) e visualizzati dal loro aspetto atriale.

Figure1D-1a: Disegno e l’etichettatura delle Figure1D-1.

Il mitrale rimosso (in alto) e tricuspide (inferiori) hanno visto dal loro aspetto ventricolare.

Figura 1D-2a. Disegno e l’etichettatura di figura 1D-2.

Figure1D-3: Istologia di una valvola atrioventricolare.

Figura 1D-3a: Etichettatura di strutture in figura 1D-3

Il principale chordae sostenere un inserto foglietto sia nel suo bordo libero, o l’area oltre il bordo libero sull’aspetto ventricolare fino alla linea di chiusura del foglio. Questa area tra il bordo libero e la linea di chiusura è denominata zona ruvida in contrapposizione alla zona tra la linea di chiusura e l’attaccamento basale del foglio che è facilmente transilluminated ed è liscia (figs.1- D4 e 1-D4a ). È importante ricordare che la linea di chiusura di un foglio non è il suo bordo libero (Fig.1-D5 e 1-D5A).

Figura 1-D4: transilluminazione valvola mitrale che mostra la zona ruvida dal bordo libero alla linea di chiusura della valvola e la chiara azone tra la linea di chiusura e l’annulus.

Figura 1-D4a: Etichettatura di strutture in fig.1-D4.

Figura 1-D5: La superficie atriale della valvola mitrale mostrando come la linea di chiusura è una certa distanza dal bordo libero della valvola.

Figura 1-D5A: Etichettatura di strutture in fig.1-D5.

Il corde l’inserimento nella zona di massima sono chiamati zona di corde di massima (fig.1-D6). Si distinguono dalle corde basale che passano dal miocardio ventricolare all’aspetto ventricolare del foglietto vicino al suo attaccamento (fig.1-D7) e corde commissural che sono il corde a forma di ventaglio discreto inserimento nel margine libero del volantino solo e sostenere due volantini adiacenti (fig.1-D8 & 1-D9). Le valvole artioventricular sono, quindi, strutture intricate e complicate, di vari elementi. Ciascuno di questi componenti devono funzionare correttamente e in modo cooridinated se la valvola stessa è competente. Dal punto di vista funzionale, le valvole atrioventricolari non devono essere considerati solo in termini di volantini e corde. Per questo motivo, l’apparato di valvola atrioventricolare termine è più adatto.

Figura 1-D6: L’aspetto ventricolare della valvola mitrale che mostra il collegamento di corde zona ruvida.

Figura 1-D6a: Etichettatura di Fig.1-D6.

Figura 1-D7: dissezione della valvola mitrale mostra la morfologia di un chorda basale.

Figura 1-D7a: Etichettatura di fig.1-D7a.

Figura 1-D8: corde Commissural della valvola mitrale.

FIGURA 1-D8a: Etichettatura di strutture in figura 1-D8.

Figura 1-D9: corde Commissural della valvola tricuspide.

Figura 1-D9a: Etichettatura di strutture in figura 1-D9.

FIGURA 9 – Famiglia di fette ventricolari dalla base all’apice. A = anteriore; LV = ventricolo sinistro; ventricolo destro. P = posteriore; VS = setto ventricolare. La cavità LV è più di forma circolare rispetto al più triangolare cavità RV. Da HURSTS cuore, Ottava edizione, a pagina 66.

FIGURA 9A – Vista del primo piano della fetta del ventricolo si vede in figura. 9. Questo punto di vista corrisponde alla breve asse di vista ecocardiografici delle cavità ventricolari. A = anteriore; LV = ventricolo sinistro; RV ventricolo destro =; VS = setto ventricolare.

FIGURA 6A: Il cuore posizionata nella sua posizione situ con la parete anteriore rimossa per mostrare l’entità del ventricolo morpholobgically destra.

FIGURA 6A-1: etichettatura di strutture in Figura 6A sopra.

FIGURA 6B: sezione asse corto attraverso la massa ventricolare mostra come il ventricolo destro avvolge il ventricolo sinistro.

FIGURA 6B-1: etichettatura di strutture in Figura 6B sopra.

FIGURA 6C: sezione asse corto attraverso il ventricolo mostrando massa come il ventricolo destro si avvolge intorno al ventricolo sinistro.

FIGURA 6C-1: Etichettatura di strutture in figura 6C sopra.

FIGURA 6D: Sezione frontale attraverso il cuore che mostra la giunzione tra le porzioni di ingresso e trabecolari del ventricolo destro, con il setto di ingresso estendentesi alla posizione del nocciolo (giunzione posteriore del arteriosa e ventricolare setti).

FIGURA 6D-1: Etichettatura di strutture in figura 6D sopra.

FIGURA 6E-1: Etichettatura di strutture in figura 6E.

FIGURA 6F: Sezione attraverso l’apice del ventricolo mostrando quanto sottile sia il diritto e il ventricolo sinistro myocardia sono a questo punto.

FIGURA 6F-1: Etichettatura di strutture in figura 6F.

FIGURA 6G: La massa ventricolare del cuore visto dal lato destro dopo la rimozione di ingresso e parte dei componenti di uscita del ventricolo destro. Essa mostra come la zona trabecolare è sospeso come un pezzo di lavaggio dalla linea di lavaggio costituito da componenti di ingresso e uscita.

FIGURA 6G-1: Etichettatura di strutture in figura 6G.

FIGURA 6H: Il ventricolo destro visto dalla parte anteriore che mostra la struttura del infundibulum, un tubo muscolare che supporta la valvola polmonare.

FIGURA 6H-1: Etichettatura di strutture in figura 6H.

FIGURA 6-I: dissezione della parte efflusso del ventricolo destro mostra la differenza tra i cresta sopraventricolare (cresta sopraventricolare separa la tricuspide dalla valvola polmonare) e le septomarginalis trabecolari (TSM), che è un vasto trabecolazione settale. Si noti la rafe distinta tra i due STRUTTURE IN.

FIGURA 6I-1. Etichettatura delle strutture in figura 6-I sopra.

FIGURA 6J arg dissezione del cuore mostrato in figura 6-I di cui sopra dimostra che la maggior parte della cresta sopraventricolare è costituito parete cardiaca piuttosto che strutture settali. Nota la sua relationshipp al grasso epicardico e l’arteria coronaria.

FIGURA 6J-1: etichettatura delle strutture in figura 6-J sopra.

FIGURA 6K: Ancora più dissezione conferma che il crista è costituito nella sua grande parte della parete cardiaca esterna.

FIGURA 6K-1: Etichettatura di strutture in Figura 6K sopra.

FIGURA 6L: sezionamento nell’aorta in questo cuore mostra che solo l’inserimento del setto estrema della cresta sopraventricolare è costituito setto infundibular.

FIGURA 6L-1: Etichettatura di strutture in Figura 6L sopra.

FIGURA 6M: La superficie del setto del ventricolo destro. Il rafe tra septomarginalis Trabecula e crista è meno ben visto in questo cuore che nel cuore mostrato in figura 6-I.

FIGURA 6M-1: Etichettatura di strutture in figura 6M.

FIGURA 6N: La banda moderatore del ventricolo destro. Si tratta di una estensione dall’apice delle septomarginalis trabecula.

FIGURA 6N-1: Etichettatura di strutture in figura 6N.

FIGURA 6O: I più barre muscolari che fiancheggiano la faccia anteriore della infundibolo del ventricolo destro.

FIGURA 6O-1: Etichettatura delle strutture in figura 6-O.

FIGURA 6P-1: Etichettatura delle strutture in figura 6P.

FIGURA 6Q: la valvola tricuspide visti da dietro con il cuore nella sua in situ position.The tre foglioline occupano settale, antero-superiore e le posizioni inferiori.

FIGURA 6Q-1: Etichettatura di strutture in figura 6Q.

FIGURA 6R: Istologia dell’anello tricuspidale. Il volantino non nasce da un forte anello ben formato come nella valvola mitrale.

FIGURA 6R-1: Etichettatura di strutture in figura 6R.

FIGURA 6S: La parte di ingresso del ventricolo destro che mostra i diversi muscoli papillari sostengono il setto e di volantini inferiori. Tuttavia, solo uno, il muscolo papillare posteriore, dà luogo a un accordo commisurale.

FIGURA 6S-1: L’etichettatura di strutture in figura 6S.

FIGURA 6T-1: Etichettatura di strutture in figura 6T.

FIGURA 6U: Un cuore con una fenditura nel lembo settale della valvola tricuspide al sito del setto menbranous.

FIGURA 6U-1: L’etichettatura delle strutture in figura 6U.

FIGURA 6V-1: L’etichettatura delle strutture in figura 6V.

FIGURA 6W: La porzione di ingresso aperto del ventricolo destro mostra la commessura inferiore. Si noti che gli altri piccoli muscoli non danno luogo a corde commisurale.

FIGURA 6W-1: Etichettatura delle strutture in figura 6W.

FIGURA 6X: La giunzione atrioventricolare visto dal suo aspetto atriale dopo la rimozione delle camere atriali e le grandi arterie. Essa mostra le relazioni tra le foglioline delle valvole polmonari e aortiche. Le due foglioline di queste valvole affrontano sempre l’un l’altro, permettendo la nomina dei volantini rivolta verso destra e sinistra di fronte delle valvole polmonari.

FIGURA 6X-1: L’etichettatura delle strutture in figura 6X.

FIGURA 6Y: Il infundibolo del ventricolo destro aperto dalla parte anteriore che mostra la morfologia della valvola polmonare.

FIGURA 6Y-1: L’etichettatura delle strutture in figura 6Y.

Il Morfologicamente ventricolo sinistro

FIGURA 9B: Il ventricolo e atrio sinistro dopo la rimozione delle strutture del lato destro e visto dalla parte anteriore.

FIGURA 9B-1: Etichettatura di strutture in figura 9B.

FIGURA 9C: sezione asse corto della massa ventricolare che mostra la natura tubolare del ventricolo sinistro.

FIGURA 9C-1: Etichettatura di strutture in figura 9C.

FIGURA 9D: Il ventricolo sinistro aperto che mostra porzioni di ingresso, trabecolare e di uscita.

FIGURA 9D-1: Etichettatura di strutture in figura 9D.

FIGURA 9E: Un cuore visto di fronte.

FIGURA 9E-1: Etichettatura di strutture in figura 9E.

FIGURA 9F: Sezione attraverso il ventricolo sinistro che mostra come il lembo della valvola mitrale anterior separa le sue porzioni di ingresso e uscita.

FIGURA 9F-1: Etichettatura di figura 9F.

FIGURA 9G: valvola mitrale visto dall’alto che mostra il lembo anteriore o del setto e la parte posteriore o volantino murale con i suoi tre capesante.

FIGURA 9G-1: Etichettatura di figura 9G.

La valvola mitrale

FIGURA 9H: L’anteriore o setto illustrativo della valvola mitrale visto da dietro dopo la divisione della valvola attraverso la commessura. Il posteriore o murale volantino è mostrata in Figure9C. Si noti che il lembo anteriore è quasi quadrata.

FIGURA 9H-1: Etichettatura di figura 9H.

FIGURA 9I: La parte posteriore o murale illustrativo della valvola mitrale divisa mostrato in figura H visto dalla parte anteriore. Si noti che il lembo posteriore è lunga e stretta.

FIGURA 9I-1: Etichettatura di figura 9I.

FIGURA 9J: Un altro normale valvola mitrale visto dall’alto che mostra la variazione che esiste nel numero di capesante (confronto con la figura 9H).

FIGURA 9J-1: Etichettatura di strutture in figura 9J.

FIGURA 9K: sezione istologica attraverso l’anello mitralico. Il volantino prende origine da un anello ben formato (confrontare con la figura 6S).

FIGURA 9K-1: Etichettatura delle strutture in figura 9K.

FIGURA 9L: Sezione attraverso l’area di aortica mitralica continuità fibrosa. Le due valvole hanno un anello comune.

FIGURA 9L-1: Etichettatura di strutture in figura 9L.

FIGURA 9M: dissezione dello scheletro fibroso delle valvole aortica e mitrale visto da sopra e dietro mostrando l’ispessimento alle estremità dell’area di continuità valvola.

FIGURA 9M -1: Etichettatura di strutture in figura 9M.

FIGURA 9N: Spaccato del ventricolo sinistro che mostra i gruppi muscolari papillari della valvola mitrale. Si noti come sorgono adiacenti tra loro quando nella loro posizione in situ (confrontare con la figura 9P).

FIGURA 9N -1: Etichettatura di strutture in figura 9N.

FIGURA 9O: Vista generale del gruppo mitrale che mostra come i muscoli agiscono con la massima efficienza meccanica.

FIGURA 9O-1: Etichettatura delle strutture in figura 9O.

FIGURA 9P: La valvola mitrale aperta mostrando come ogni muscolo papillare sostiene la parte adiacente di entrambe lembi valvolari. La separazione apparente dei muscoli papillari è artefatti. Vedere fig. 9N per la posizione in situ delle mucles.

FIGURA 9P-1: Etichettatura delle strutture in figura 9P.

FIGURA 9Q: Con la notevole variazione possibile nel muscolo papillare, questo gruppo di muscoli a ventaglio è in netto contrasto con i muscoli pilastro tipo di figura 9P.

FIGURA 9Q-1: Etichettatura di strutture in figura 9Q.

FIGURA 9R: Il lembo anteriore della valvola mitrale visto dal tratto di efflusso mostra la chordae puntone.

FIGURA 9R-1: L’etichettatura delle strutture in Figura 9R.

FIGURA 9S: La corde commissural postero della valvola mitrale.

FIGURA 9S-1: L’etichettatura delle strutture in figura 9S.

FIGURA 9SA: Il corde commissural anterolaterale della valvola mitrale.

FIGURA 9SA-1: L’etichettatura delle strutture in Figura 9SA.

FIGURA 9SB: chorda caverna della stessa valvola come in figs.9S e 9SA. Althuogh sostenendo una fenditura tra 2 capesante, è praticamente indistinguibile dalle corde commissurali.

FIGURA 9SB-1: L’etichettatura delle strutture in Figura 9SB.

FIGURA 9Sc: Particolare degli allegati della corde ai muscoli papillari. il sangue disperde nel ventricolo sinistro attraverso gli spazi interchordal.

FIGURA 9Sc-1: L’etichettatura delle strutture in Figura 9Sc.

FIGURA 9SD: Sezione degli apici ventricolari che dimostrano quanto sia sottile il miocardio è a questo punto.

FIGURA 9SD-1: L’etichettatura delle strutture in Figura 9SD.

FIGURA 9SE: La metà anteriore della sinistra tratto di efflusso del ventricolo visti da dietro. La parte posteriore è mostrato in fig. 9SE. Si noti che i quadranti anteriori sono muscolosi.

FIGURA 9SE-1: L’etichettatura delle strutture in Figura 9SE.

FIGURA 9SF: La metà posteriore del tratto di efflusso del ventricolo sinistro mostrato nella fig.9Se. Si noti la continuità tra le valvole aortica e mitralica.

FIGURA 9SF-1: L’etichettatura delle strutture in Figura 9SF.

FIGURA 9SG: Sezione frontale attraverso un cuore che mostra l’angolo considerevole quale uscita tra i trabecolari e di uscita parti del ventricolo sinistro.

FIGURA 9SG-1: L’etichettatura delle strutture in figura 9SG.

FIGURA 9SH: Aumento l’angolo tra le trabecolari e uscita portins conduce al setto sigma della vecchiaia (confrontare con la figura 9SG sopra).

FIGURA 9SH-1: L’etichettatura delle strutture in figura 9SH.

FIGURA 9Si: Il ventricolo sinistro del tratto di deflusso aperto. Il rapporto delle cuspidi aortiche alla mitrale lembo della valvola anteriore è variabile.

FIGURA 9Si-1: L’etichettatura delle strutture in figura 9Si.

FIGURA 9SJ: foglietto aortica viste dall’alto nella posizione chiusa. Si noti che le foglioline non sono della stessa dimensione.

FIGURA 9SJ-1: L’etichettatura delle strutture in figura 9SJ.

FIGURA 9Sk: L’origine delle arterie coronarie permette i volantini della valvola aortica per essere designati destra volantini coronarie coronarie, sinistra coronarica e non.

FIGURA 9Sk-1: L’etichettatura delle strutture in figura 9Sk.

FIGURA 9SL: sezione istologica che mostra l’origine della parte parietale di un foglio aortico dal muscolo ventricolare.

FIGURA 9SL-1. L’etichettatura delle strutture in figura 9SL.

FIGURA 9Sm: Bisezione dell’aorta attraverso l’origine di una arteria coronaria. Si noti che i veli valvolari chiude contro la barra aortico e che l’ostio coronarica è sotto la barra.

FIGURA 9Sm-1: L’etichettatura delle strutture in figura 9Sm.

FIGURA 9SN: Sezione attraverso il tratto d’efflusso aortico dalla destra mostra come cuspide coronaria destra è legato alla infundibulum del ventricolo destro.

FIGURA 9SN-1: L’etichettatura delle strutture in figura 9SN.

FIGURA 9So: Un nodo atrioventricolare sezionato viste dall’alto che mostra come le valvola aortica si incunea tra la mitrale e tricuspide.

FIGURA 9So-1: Etichettatura di strutture in figura 9So.

FIGURA 9SP: Sezione attraverso la giunzione atrioventricolare visto da sopra e dietro mostra la relazione della cuspide non coronarica all’atrio destro.

FIGURA 9SP-1: Etichettatura di strutture in figura 9SP.

L’atrio sinistro riceve il sangue dalle vene polmonari e serve come serbatoio durante la sistole ventricolare sinistra e da condotto durante il riempimento ventricolare sinistra. Inoltre, la contrazione atriale sinistra fornisce un significativo incremento di sangue al ventricolo sinistro, allungando il ventricolo e adescamento per eiezione ventricolare. Questo è talvolta indicato come il "calcio atriale" o di un componente atriale di riempimento ventricolare.

L’atrio sinistro si trova superiormente, sulla linea mediana e posteriore alle altre camere cardiache (Figg. 1C, 3, 7 e 8). Come conseguenza di tale posizione posteriore, l’atrio sinistro non è normalmente visto in radiografia frontale (vedi figura 8.1 che segue).

Questa fotografia di un film radiografia del torace che mostra un atrio gigante sinistra è apparso sulla copertina del 7 Agosto 2001, numero di Circulation. Si noti che l’enorme atrio sinistro tocca la parete laterale destra del petto e non fianco.
(J. Willis Hurst, MD, Divisione di Cardiologia, Emory University, 1462 Clifton Road, NE, Suite 301, Atlanta, GA 30322).

Riprodotto da White PD. Malattia del cuore. New York, NY: MacMillan Società; 1931 460.461.

L’editore di malattia di cuore non è più in vita. Per questo motivo e perché il libro è stato pubblicato 70 anni fa, la fotografia viene utilizzata secondo le regole fair use di protezione del copyright.

Figura 8.11: Figura 1. postero radiografia del torace che mostra quasi completa opacizzazione delle zone polmonari medio-basso a destra, con uno spostamento delle strutture mediastiniche e il cuore a sinistra. Una lesione di massa di fondo non può essere escluso. I campi polmonari restanti sono senza evidenza di consolidamento focale (Paulo R. Schwartzman, MD e R.D. Bianco, MD; Circ.2001; page104: E28.)

(. Schwartzman PR, Bianco RD gigante lasciato atrio Circulation 2001; 104:.. E2829).

Giant Sinistra Atrium

Queste immagini sono presentati qui per illustrare come l’atrio gigante sinistra appare utilizzando altre modalità di imaging.

L’esofago appoggia direttamente sulla sua superficie posteriore, mentre la radice aortica incide sulla sua parete anteriore. L’atrio destro si trova a destra e anteriore (Fig. 1-C). Il ventricolo sinistro è a sinistra, anteriore e inferiore. La posizione posteriore dell’atrio sinistro rende impossibile palpare all’esterno se non è massicciamente dilatato. Con grave rigurgito mitralico, tuttavia, l’espansione del atrio sinistro dal rigurgito e il rinculo espulsione dei ventricoli anteriormente situate può forzare il cuore anteriormente, producendo un ritardo di sollevamento sternale sistolica. L’atrio sinistro di solito si allarga posteriormente e lateralmente in stenosi mitralica o rigurgito, a volte raggiungendo anche il diritto o parete toracica laterale sinistro (vedi figure 8.9. 8.10 e 8.11 sopra)

La parete dell’atrio sinistro è di 3 mm, leggermente più spessa di quella dell’atrio destro. Due vene polmonari entrano posterolateralmente su ciascun lato, trasmettendo il sangue ossigenato dai polmoni. Anche se non ci sono vere e proprie valvole a livello della giunzione delle vene polmonari e l’atrio sinistro, "maniche" del muscolo atriale estendono dalla parete dell’atrio sinistro intorno alle vene polmonari per 1 o 2 cm e può esercitare un’influenza parziale sfintere-like, che tende a ridurre il reflusso durante la sistole atriale o insufficienza mitralica (Fig. 8, 8.1a, 8.1b, e 8.1c).

L’endocardio dell’atrio sinistro è liscia e leggermente opaco (figg. 8). muscolo pettinato sono presenti solo in dell’atrio sinistro, che sporge dall’atrio anterolaterale sinistro, fianco l’arteria polmonare. Il setto atriale è liscia ma può contenere una zona poco profonda centrale, corrispondente alla fossa ovale (Figg. 8).

La parte liscia parete dell’atrio sinistro è maggiore di detta appendice (figura 8.4) e riceve le quattro vene polmonari, due per ogni lato (Figure 8.3 e 8.4) superiormente.

Figura 8.3. La dissezione visti da dietro mostrando camere sinistre. L’atrio è la più posteriore e receicves le quattro vene polmonari, ai quattro corners.The appedage passa avanti per agganciare intorno alle grandi arterie.

Schema – Figura 8.3-a. Disegno di figura 8.3 di cui sopra con l’etichettatura.

Figura 8.4. L’atrio sinistro in un cuore intatto visto da sopra e da sinistra. Essa mostra le vene polmonari che entrano l’aspetto posteriore e l’appendice agganciando intorno alle grandi arterie.

Schema – Figura 8.4-a. Disegno di figura 8.4 di cui sopra con l’etichettatura.

Figura 8.5. Il cuore visto da dietro e orientato nella posizione in situ. La posizione del seno coronarico è mostrato nella scanalatura artioventricular lasciato tra l’atrio sinistro e il ventricolo sinistro.

Schema – Figura 8.5-a. Disegno di figura 8.5 di cui sopra con l’etichettatura.

Inferiormente, seno coronarico si trova lungo la parete posteriore dell’atrio sinistro che occupa il solco atriooventricular sinistra (figura 8.5). In cuori con una vena cava superiore sinistra che drena al seno coronarico, le forme cava sinistre un canale tra l’appendice atriale sinistra e le vene polmonari sinistra (figura 8.6).

Figura 8.6. Posteriore vista di un cuore con una vena cava superiore sinistra. La vena scorre giù tra l’appendice e la parte venoso polmonare per drenare nell’atrio destro attraverso il seno coronarico.

Schema – Figura 8.6-a. Disegno di figura 8.6 di cui sopra con l’etichettatura.

Figura 8.7. Vista del cuore di mostrare dietro la scanalatura di primo piano (scanalatura di Waterston) tra le vene polmonari destra e l’atrio destro.

Schema – Figura 8.7-a. Disegno di figura 8.7 di cui sopra con l’etichettatura.

Figura. 8.8. L’atrio sinistro ha un tetto, un piano, una parete posteriore, una parete anteriore ed una superficie del setto.

Figura 8.10. La superficie del setto dell’atrio sinistro e il vestibolo della valvola mitrale. Nota l’aspetto irruvidita della superficie del setto che è la valvola a cerniera della fossa ovale.

Diagram – 8.10a. Gli stessi campioni come in fig.8.10 transilluminated dal lato destro. La fossa ovalis è ben posteriore e inferiore alla valvola a cerniera notato sulla superficie del setto sinistra.

Figura 8.11a. Gli stessi campioni come in figura 8.10 transilluminated dal lato destro. La fossa ovalis è ben posteriore e inferiore alla valvola a cerniera notato sulla superficie del setto sinistra.

Diagram – Figura 8.11b – etichettatura di fig.8.11-a.

Figura 8.12. Un forame brevetto sonda con una sonda inserita dall’atrio destro tra il limbus e la valvola a cerniera. Il lato destro di questo cuore è mostrato in figura 4.10k-1.

Schema – Figura 8.12a con etichettatura

Figura 8.13. Sezione attraverso i setti atriale e ventricolare visti da dietro. Parte del setto ingresso interpone tra l’ingresso del ventricolo sinistro e l’atrio destro.

Schema – Figura 8.13a con l’etichettatura.

Figura 8.14. sezione obliqua attraverso il tratto di efflusso aortico mostrando il suo rapporto con l’atrio destro. Questa zona è il setto mmembranous atrioventricolare.

Schema – Figura 8.14a con l’etichettatura.

Figura 8.15. Sezione trasversale visti superiormente attraverso la base dell’atrio mostrando il pavimento del seno coronarico e del tratto di efflusso aortico.

Schema – Figura 8.15a. Disegno di fig.8.15 con etichettatura.

Figura 8.16. Il cuore presenti in fig.8.15 dopo la rimozione del pavimento del seno coronarico. Questo non è setto ma il solco atrioventricolare.

Schema – Figura 8.16a. Disegno di fig.8.16 con etichettatura.

Figura 8.17. L’aspetto destra del atriale "setto". Pins sono stati inseriti per mostrare i veri confini della superficie del setto interatriale. Thsi è notevolmente più piccola di quanto possa essere previsto.

Schema – Figura 8.17a. Disegno di fig.8.17 con etichettatura

Figura 8.18. vista atriale sinistra del setto mostrato in fig.8.17

Schema – Figura 8.18a. Disegno di fig.8.18 con etichettatura.

Figura 8.19. Ulteriore vista del lato destro del atriale "setto". Il vero interatrialsurface è stata rimossa per mostrare l’entità del setum.

Schema – Figura 8.19a. Disegno della 8.19 con etichettatura

Figura 8.20. Vista da sinistra atriale del setto mostrato in fig.8.19.

Schema – Figura 8.20a. Disegno di fig.8.20 con etichettatura.

Figura 8.21. Sezione trasversale visto superiormente attraverso fossa ovale. Davanti al limbus anteriore della fossa c’è una piega di dell’endocardio produrre una fessura nella parete atriale anteriore.

Schema – Figura 8.21a. Disegno della fig.8.21 con etichettatura

vista asse lungo della ventricolo sinistro che mostra la continuità di aortica (AV) e le valvole mitrale (MV) (frecce) e corde tendinee (CT) di MT. Ao = aorta; LA = atrio sinistro; LV = ventricolo sinistro; RVOFT = destra del tratto di efflusso ventricolare.

Morfologia della valvola aortica normale. AMVL = anteriore volantino della valvola mitrale. AMVL = anteriore volantino della valvola mitrale; Ao = aorta; AV = valvola aortica; LV = sinistra principale; N = cuspide non coronarica; LA = atrio sinistro; R = destra; RC = coronaria destra. Le frecce indicano la linea di chiusura. Porzione di cuspide aortica sopra la linea di chiusura è chiamata lunula.

La morfologia di una cuspide arteriosa.

L’etichettatura delle strutture in 17B

Related posts

  • Hole in atrio del cuore

    In tricuspide atresia, il cuore ha tre valvole anziché quattro. La valvola tricuspide, che collega l’atrio destro (camera di raccolta) e ventricolo destro (camera di pompaggio) nel normale …

  • Hole in atrio del cuore

    Introduzione mammiferi hanno cuori e doppia circolazione quattro camere. Il cuore di un uccello o di mammifero ha due atri e due ventricoli completamente separati. La circolazione a doppio anello è …

  • Hole in atrio del cuore

    Il sangue che scorre attraverso il feto è in realtà più complicata di quanto dopo la nascita del bambino (cuore normale). Questo perché la madre (la placenta) sta facendo il lavoro che il bambino s …

  • Hole in sintomi cardiaci

    VSD è un foro nella parete che separa le due camere inferiori del cuore. Maggiori informazioni per. Nella maggior parte dei bambini, la causa non è nota. E ‘un tipo molto comune di difetto cardiaco. Alcuni bambini…

  • Buco nel cuore può causare ictus …

    Uno su quattro persone hanno un buco nel cuore chiamata forame ovale pervio, e in passato si è pensato di essere innocuo. È un foro durante la gravidanza aiutato sangue andare da destra …

  • Hole in sintomi cardiaci

    fatti pacemaker * Un pacemaker è un piccolo dispositivo che viene inserito nel torace o all’addome per contribuire a controllare anomalie del ritmo cardiaco. Questo dispositivo utilizza impulsi elettrici a bassa energia per indurre il cuore a …