Gestione delle linee guida BPCO

Gestione delle linee guida BPCO

Casa di ossigeno terapia

I pazienti la cui malattia è stabile su un regime medico completo, con P a, O2 lt; 7.3kPa (55 mmHg) (corrispondente ad un S a, CO2 lt; 88%), dovrebbe ricevere OTLT.

Un paziente il cui P a, O2 è 7,3-7,8 kPa (55-59 mmHg) (S a, CO2 89%) e che presenta segni di ipossia tissutale, come l’ipertensione polmonare, cuore polmonare, eritrocitosi, edema da insufficienza cardiaca destra o stato mentale alterato, devono inoltre ricevere LTOT.

Desaturazione solo durante l’esercizio fisico o di sonno suggerisce considerazione di ossigeno terapia in particolare in quelle condizioni.

Queste indicazioni LTOT sono riassunti nella tabella 3.

Tabella 3. – indicazioni fisiologici per ossigenoterapia a lungo termine (LTOT)

P a, O2. tensione di ossigeno arteriosa; S a, CO2. saturazione arteriosa di ossigeno; insufficienza cardiaca destra; CPAP: pressione continua delle vie aeree positiva; O2. ossigeno.

Ottimale regime medico

Uno degli obiettivi di qualsiasi regime medico è quello di ottimizzare V ‘/ Q’ corrispondenza come mezzo di correzione ipossiemia. Ciò è particolarmente importante durante e dopo una riacutizzazione.

La prescrizione Ossigenoterapia casa

Figura. 1. – Un diagramma di flusso per la prescrizione di ossigenoterapia a lungo termine (OTLT). P a, O2. tensione di ossigeno arteriosa; S a, O2. saturazione arteriosa di ossigeno; ABG: emogasanalisi.

Avvio di ossigenoterapia a lungo termine
Quando si inizia OTLT è consigliabile misurare una ABG dopo aver respirato aria ambiente per 30 minuti. Un ABG è necessario anche per determinare la presenza di ipercapnia o acidosi respiratoria. pulsossimetria (S p, O2 ) Non è considerato sufficiente per l’avvio di LTOT. Tuttavia, ossimetria può essere utilizzato per regolare le impostazioni di flusso di ossigeno nel tempo.

ossigeno stazionario
ossigeno stazionario può essere consegnato tramite un concentratore, gas compresso o liquido. La scelta del sistema dipenderà disponibilità, costi e quale sistema portatile è adatto.

sistemi di ossigeno portatili più grandi
sistemi portatili di ossigeno più grandi, come un cilindro d’acciaio su ruote, sono adatte per i pazienti che solo occasionalmente vanno oltre i limiti del sistema di erogazione fisso (generalmente considerato 50 ft di tubo) [46]. Se il paziente non è mobile oltre un raggio di 150 m, un concentratore di ossigeno è adatto.

impostazioni di ossigeno
impostazioni di ossigeno deve essere regolato per il riposo, fatica e il sonno per soddisfare le esigenze del singolo paziente. Vedere la figura 1.

Impostazioni per il riposo, fatica e il sonno

  • Riposo. La velocità di flusso di ossigeno a riposo può essere regolato, durante il monitoraggio ossimetria a S p, O2 90%. ABG dovrebbe quindi essere utilizzato per stabilire iniziale P a, O2 con ossimetria corroborando S p, O2. Per assicurare equilibrio, 20-30 minuti dovrebbe essere consentito dopo ogni variazione di flusso litro. Per una lettura più precisa, il medico deve controllare il display ossimetro per un segnale stabile e un impulso che è in sincronia con la frequenza cardiaca del paziente. Polacco di unghia, se indossato, può avere bisogno di essere rimosso.
  • Dormire. La portata di ossigeno sonno può essere determinata utilizzando due strategie: 1) il flusso può essere aumentato 1 Lmin -1 sopra la prescrizione di giorno di riposo; o 2) polisonnografia notturna o pulsossimetria notturna possono essere eseguite per sostenere una prescrizione più accurata. Se ci sono segni di cuore polmonare nonostante un’adeguata ossigenazione durante il giorno, il paziente deve essere monitorato durante il sonno per determinare la migliore impostazione di ossigeno sonno.
  • Sforzo. Durante lo sforzo, l’obiettivo è quello di mantenere P a, O2 gt; 60 mmHg (8 kPa) o S a, CO2 gt; 90%. Se il paziente sta utilizzando un sistema di ossigeno-conservazione, la titolazione deve essere eseguita mentre il paziente sta usando quel sistema. Ciò è particolarmente vero in condizioni di esercizio.

Determinazione della continua necessità
Norme per ossigeno terapia continua differiscono a seconda se è prescritto per la prima volta durante una riacutizzazione o in un momento in cui il paziente è relativamente stabile e ricevendo terapia ottimale [45].

Identificazione durante esacerbazione
Alcuni pazienti con BPCO diventano ipossiemica durante una riacutizzazione.

Circa 25-65% di questi pazienti successivamente guarire al punto da non richiedere l’ossigeno. Quando sono clinicamente stabili, questa sottopopolazione deve essere analizzato nuovamente in 30-90 giorni. Se il paziente non soddisfa i criteri di gas nel sangue in quel momento, la terapia di ossigeno può essere interrotta.

Identificazione quando clinicamente stabile
La maggior parte dei pazienti, che sono clinicamente stabili quando LTOT è inizialmente prescritto continuerà a soddisfare i criteri di prescrizione per LTOT. Alcuni pazienti, tuttavia, sperimentano un miglioramento P a, O2 nel corso del tempo, fino al punto di non rispettare i criteri di LTOT. Ciò può verificarsi in pazienti stabili sottoposti a terapia ottimale, che sono stati in ossigeno per mesi o anni [45].

Quando l’ossigeno viene estratto da questi pazienti, la loro P a, O2 inizia a diminuire [45]. La conclusione è che l’ossigeno è riparativa (compresa inversione della vasocostrizione polmonare ipossica) e, quindi, non deve essere interrotta.

Una volta che la necessità di LTOT è stato stabilito in un paziente stabile terapia ottimale, OTLT è considerato un impegno di vita [45].

Indicazione fisiologica per ossigenoterapia a lungo termine
Il medico prescrive di ossigeno in base a risultati fisiologici e giudizio clinico. Tuttavia, OTLT non può essere rimborsato, a meno che il paziente risponde a criteri fisiologici specifici. Questi criteri tendono ad essere simili nella maggior parte dei paesi. E ‘quindi essenziale per il medico di fornire idonea documentazione che l’ossigeno è medicalmente necessarie e soddisfa i criteri di prescrizione. I requisiti di documentazione variano notevolmente nel corso dei diversi paesi.

Educazione del paziente e Compliance

l’educazione e il controllo del rispetto del paziente sono essenziali per assicurare il successo di OTLT. Molti pazienti porto timori per quanto riguarda la terapia. Alcuni pazienti associano la necessità di OTLT con profondo deterioramento piuttosto che il prolungamento della vita e il miglioramento della qualità della vita. Alcuni possono provare rabbia o la negazione e quindi evitare di usare LTOT. Alcuni pazienti possono evitare di utilizzare l’ossigeno in pubblico, perché temono la reazione degli altri. Alcuni possono considerare ossigeno come sostanza coinvolgente e può quindi evitare l’uso il più possibile. Questi e altri problemi hanno bisogno di essere esplorato e discusso con il paziente e la famiglia per fornire motivazioni adeguate e rassicurazione dei benefici della OTLT (vedere paragrafo paziente).

Related posts

  • Trattamento insonnia Gestione…

    Considerazioni Approccio La linea guida SAMA raccomanda interventi psicologici e comportamentali (tra cui, ma non solo, la terapia cognitivo-comportamentale [CBT]) come efficace nel …

  • Gestione delle linee guida BPCO

    fonte indirizzo. American College of Physicians Ricerca documentazione descritta? Sì sistema di valutazione delle evidenze utilizzato? Si Raccomandazioni Raccomandazione 1: Nei pazienti con sintomi respiratori …

  • La gestione della BPCO, gestione della BPCO cronica.

    Non esiste una cura per la BPCO, ma ci sono molte misure che si possono adottare per prevenire la BPCO da sempre peggio, tra cui l’esercizio, l’assunzione di farmaci, utilizzando l’ossigeno terapia e la partecipazione polmonare …

  • La ventilazione non invasiva nella BPCO …

    La ventilazione non invasiva può essere estremamente efficace nel trattamento di insufficienza respiratoria acuta di tipo 2 nei pazienti con esacerbazioni della malattia polmonare ostruttiva cronica IN QUESTO ARTICOLO … Un …

  • Casa di ossigeno, effetti collaterali della terapia di ossigeno nella BPCO.

    Ossigenoterapia Home Perché è prescritto casa di ossigeno? Il medico potrebbe prescrivere ossigeno se i polmoni non sono sempre abbastanza ossigeno per il sangue (una condizione chiamata ipossiemia). Respirazione…

  • Concentratori casa di ossigeno, la terapia della BPCO ossigeno.

    Casa di ossigeno Concentratori di ossigeno macchine sono dispositivi medici che forniscono una maggiore mobilità per i pazienti che dipendono da un bombole di ossigeno esterno di respirare. Ossigeno pazienti la terapia, …